IL DELIRIO........

RESPIRO DI FUOCO 2 - 2013 dipinto digitale

 

AVETE PRESENTE TUTTO QUELLO CHE PUO' ANDARE MALE?

 

non so se tutti lo ricorderete ma c'è una bellissima scena del filn frankestin junior che spiega perfettamente quello che mi sta succedendo.

ci sono loro due intenti ad esumare il cadavere per poi trapiantargli il cervello. uno dice all'altro: ' che schifo di situazione peggio di così....

e l'altro: ' potrebbe anche piovere.... '

e alla fine di queste parole si aprono le catarratte del cielo e viene giu un finimondo d'acqua...

 

ecco, così a me...

il grande pacco del mio letto con tutti i miei averi sopra dentro ecc è stato confezionato dai miei tre impavidi aiutanti, che ringrazio dal più profondo del cuore, sotto una pioggerellina davvero fastidiosa...

in qualche modo si è fatto.

.il paccone gigantesco 190X 80X 100 era pronto tutto rivestito di film plastico..

arriva il corriere verso l'una e mi dice: ' non c'è il pallet sotto, non lo sposso caricare,'

mi scende un colpo perchè io, al tizio con il quale avevo fatto la prenotazione telefonica, la prima cosa che avevo chiesto era se ci volesse una pedana e lui mi aveva risposto di no.

ho come testimone milli perchè mentre telefonavo era connessa con me su skpe e lo ricorda benissimo..

 

mi sono incavolata come una belva..

lui ha tirato fuori una pedana ed hanno cercato di mettergliela sotto.

ci stavano riuscendo ma evidentemente il trasportatore aveva altro da fare che risolvere il mio problema e quindi ha detto che doveva andare e che noi dovevamo smontare tutto e rifare tutto sulla pedana, che sarebbe passato alle 16 a ritirare il pacco.

 

sconforto rabbia delusione immensa stanchezza... sconforto totale....

poi ci siamo ribellati.

come smontare tutto?? ma quello era matto!!!!!!

un lavoro dalle 8 del mattino alle 13, cosa per cosa, èezzo per pezzo messi come un tetris, come un puzzle...

impossibile.

così abbiamo chiesto aiuto al vicino ed in quattro sono rusciti a piazzare la pedana al posto giusto

a quel punto c'era da legarla al pacco con il film trasparente.. cosa che è stata fatta anche se non senza difficoltà.

comunque alle 14, 30 il pacco era perfettamente confezionato,,,

e credo che quando dovrò aprirlo mi ci vorrà la sega elettrica per tagliare tutto quel nylon...;0)))

quando finalmente all 16 il corriere è errivato, si è dovuto persino tagliare un ramo di un albero che toccava sul camion.. ma in qualche modo il pacco è stato caricato...

e tutto sorro una pioggerella fine e fredda.. poveretti i miei amici.. sono stati davvero encomiabili..

 

io, sulla sedia a rotelle dalle 7 e 30 ero distrutta.

ho preso doppia dose dei miei medicinali ma il dolore era fortissimo e poi mi ero stancata a dire quello, aprire quell'altro afferrare quell'altro ancora..  insomma, troppo.

poi il letto non c'è più e sto dormendo su di uno normale, cosa che davvero........

 

oggi poi ho avuto una notizia sempre a riguardo di denaro -- della mia pensione non so ancora nulla -- denaro che mi doveva arrivare, che non arriverà..

 

racconterò tutto nella autobiografia.. ora non ce la posso fare..

ma stamattina, dopo aver fatto azione di violenza ed avermi fatto aprire la porta dei servizi sociali di sorso fuori orario ed aver puntato i piedi per parlare con la responsabie, dopo mesi e mesi che chiedo a destra e a manca senza ottenerere risposta e che mi fanno lo specchietto delle allodole: arrivano la settimana prossima, e poi ancora.. eccetera. ho saputo che non li avrò perchè a settembre era stato comunicato una cosa, richiesta un'altra  e nessuno, dico nessuno!!! mi ha detto nulla o ha fatto nulla..

 

non voglio dire altro che le mie ultime parole furiose ed indignate sulla porta mentre me ne uscivo:
DOVETE VERGOGNARVI. VOI GIOCATE CON LA VITA DELLE PERSONE INVALIDE CHE SOFFRONO.

 

il problema non è risolvibile e solo la generosità di mia madre e mio fratello ci ha messo una pezza...

devo dire che mio fratello si è dimostrato estremamente comprensivo ed ha cercato di consolarmi, e di calmarmi...

cosa che ho apprezzazzato anche più del denaro che mi ha dato..

 

comunque, amici cari: questo trasferimento s'ha da fare anche contro ogni maledetta rogna...

 

ma sono così stanca di lottare da sempre contro il mondo intero.....

 

però volevo scrivervi..

non ho più il letto nè il tavolino.. quindi ora sono al tavolo di cucina sulla sedia a rotelle e sono già troppo stanca e dolorante..

quindi i prossimi giorni non so cosa riuscirò a fare.. sono pieni di impegni tutti quanti fuorchè domenica..

però cercherò di farvi un saluto comunque..

 

molti di voi mi scrivono in privato.. scusatemi. .vi risponderò appena mi sarà possibile.. dal letto mi viene impossibile scrivere.. troppo complicato, per me, così, troppo dolore...

quindi vi prego di avere pazienza... ma vi ringrazio, che mi scrivete, che mi state vicini..

lo sapete.. siete la mia bellissima famiglia..

ed vi amo con tutto il cuore..

 

vi abbraccio di luce e pace.. cercando di far scendere la pace anche nel mio cuore arrabbiato...

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    lucia d'alessandro (martedì, 19 febbraio 2013 21:56)

    Che giornatina!! Meno male che alla fine siete riusciti, certo il trasloco con la pioggerella è il massimo..di s..però dai, un altro passo è fatto. Mi spiace tanto per la pensione, sembra che siano dementi a volte. Che bello che tuo fratello e tua madre ti stiano vicini. Senti, non preoccuparti per noi, se non hai la postazione giusta ti stanchi troppo a scrivere. Adesso pensa al trasloco..siamo curiosi di sapere dove andrai, perciò fai presto presto. Un grande abbraccio.

  • #2

    anna (sabato, 23 febbraio 2013 22:34)

    Coraggio grande donna,ciò che conta è che questo benedetto trasloco sia fatto,che tu ti sistemi,che ti riposi....così potrai tornare più in forma che mai per i tuoi amici... Noi aspettiamo ...Un abbraccio forte con tanto affetto...FORZA ...anna.

  • #3

    ariannaamaducci (martedì, 05 marzo 2013 12:40)

    non ho risposto allora.. lo faccio oggi, dopo qualche giorno dal mio atterraggio qui, alla felice isola di vilha do maio... ora sembra tutto già così lontano..
    tutto è passato.. tutto, nelle vita, ma proprio tutto, passa..
    qualcosa lascia segni più profondi, altro scivola via così, come l'acqua sulla roccia...
    ora sono qui, c'è il sole, una vita nuova mi aspetta e voi al mio fianco.. le mie amiche.. grazie.. vi voglio bene