IL CIELO NOTTURNO

CIELO NOTTURNO - foto scattata da me
CIELO NOTTURNO - foto scattata da me

IL CIELO NOTTURNO

 

non dormo mai

 

la notte, poi, quando si dovrebbe dormire, io veglio, perché, la notte, io sono un'isola nell'isola, perché la notte è mia, ci sono solo io e mi sento meno sola

 

alle quattro di stanotte ero in spiaggia

 

qui dove vivo è un luogo disabitato e solitario che si anima solo per i tre mesi estivi.

Ma ora non c'è nessuno: non case, non locali, non negozi, nessuna luce intorno

solo i paesi sulla collina, porto torres sulla mia sinistra, lontano, qualche luce sulle isole dell'asinara, di fronte e il chiarore di sassari alle mie spalle

 

ma attorno a me solo le dune, il mare, il cielo, la luna, le stelle

 

quando l'estate finisce è come tornare dentro

 

il cielo notturno era come un uovo blu profondo ed io ero la creatura non ancora nata

 

ma ogni stella era un uovo, ogni nebulosa, ogni distanza: mondi lontanissimi, universi paralleli e concentrici gusci gli uni sugli altri

 

ed io al centro

 

io che non sono nulla, eppure sono tutto

perché se io non fossi questo cielo non esisterebbe, che prende vita perché io lo guardo. Quando io non lo guardo è come non esistesse.

 

gli universi sono i giochi di dio e gli esseri viventi sono coloro che danno vita a questi suoi giochi: attori e spettatori insieme

che se lui non ci avesse creato non potrebbe giocare con nessuno e soffrirebbe la solitudine, perché nessun occhio ammirerebbe la sua infinita e creativa fantasia.

 

Dio è un immenso bambino e noi i suoi compagni di gioco.

 

9 ottobre 2012

 

.

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 8
  • #1

    lucia d'alessandro (martedì, 09 ottobre 2012 09:15)

    Un bambino a volte dispettoso, crudele senza saperlo, quando intento, con la fronte aggrottata nello sforzo sistema tutti i pezzi del suo gioco. Toglie qua mette la, raddrizza,mette da parte, aggiunge, toglie.

  • #2

    ariannaamaducci (martedì, 09 ottobre 2012 14:34)

    lui ha i suoi piani in mente ed essendo un bambino, con quella importanza egocentrica cha ha la sua vita, non mette freni inibitori in questi..ma io credo che l'innocenza e il valore di dio sia nel non avere un secondo fine: il gioco per il gioco..anche senza regole ma con una unica linea di fondo: tutti si gioca per giocare, altrimenti nessuno e nulla esisterebbe..e questa regola è più grande ancora di dio.. ciao, cara lucia.. ti abbraccio

  • #3

    arturo quadraro (martedì, 09 ottobre 2012 18:49)

    Non basterebbero tutti i vocabolari di tutte le lingue dell'Universo per descrivere Dio......ma possiamo comprendere la sua legge che poi è anche una legge fisica.....quella della causa ed effetto.
    Tutto ciò che noi operiamo nel bene e nel male..ci viene ripagato in egual misura per equilibrare l'energia dell'universo. Questa e solo questa è la regola del gioco.....noi siamo i soli artefici del nostro benessere e delle nostre sofferenze.....giochiamo.....in innumeroli vite.....fino al momento in cui il gioco si trasformerà in pura coscienza......quella di essere appartenenti al Tutto.....e in quel momento ognuno di noi si identificherà in Dio.......e ci sarà solo Beatitudine e Consapevolezza.

  • #4

    ariannaamaducci (martedì, 09 ottobre 2012 19:01)

    caro arturo, si, amico mio..questa è la legge sovrana, ma anche , dopo aver raggiunto la struttura di angeli, possiamo scegliere di tornare nei mondi della materia, per continuare a giocare e per ' aiutare ' collaborare con coloro che stano facendo quel cammino verso la luce, dopo di noi..questo è successo a cristo, ai budda e agli innumerevoli geni e maestri..e di certo anche a me..la nostra anima, quando ha raggiunto quello stato di beatitudine che tu descrivi, si divide in emanazioni che diventano esseri umani o di altri mondi legati a noi..e così, allora, per il grande amore che ci lega ad essi, noi torniamo a cavalcare la bestia nera del karma, a soffrire. e così l'universo si espande....

  • #5

    ely (giovedì, 11 ottobre 2012 13:51)

    :)

  • #6

    ariannaamaducci (giovedì, 11 ottobre 2012)

    ciao ely!! che bello ritrovarti qui..
    grazie...grazie.. (^_^_

  • #7

    rossana parenti (giovedì, 11 ottobre 2012 15:18)

    ari tesoro ,non riesco a vedere il ritratto che hai fatto stanotte .l'hai messo e non lo trovo o non l'hai ancora postato ?ciao <3

  • #8

    ariannaamaducci (giovedì, 11 ottobre 2012)

    ma si che l'ho postato, rossana...
    digita l'indirizzo generale del blog: www.ariannaamaducci.com
    ti si apriranno tutti i post uno di seguito all'altro..
    comunque, anche se c'è sulla mia bacheca,e l'ho ripostato, te lo metto anche qui

    http://www.ariannaamaducci.com/2012/10/11/ritratto-di-giocosa-

    mente/

    sono curiosa di sentire cosa mi dici!!